Finanza Personale
06/09/2018

Quello che sai su soldi e investimenti è sbagliato!

Smetti di essere vittima di banche!

Diventa un Investitore Consapevole con il nostro Piano Strategico!

L'italia nelle classifiche di educazione finanziaria si posiziona da diversi anni quasi sempre tra la cinquantesima e la 60-esima posizione al mondo.

In altre parole di educazione finanziare gli italiani ne sanno proprio poco il punto è che le conoscenze che hanno in molti casi sono poi sbagliate e in questo video ti spiego perché.

[TRASCRIZIONE]

 

Governo dopo governo fallimento bancario dopo fallimento bancario ogni volta che succede qualche cataclisma nel mondo finanziario si dice che bisogna migliorare la cultura finanziaria degli italiani però per quanto mi riguarda non vedo grandi iniziative per migliorare l'educazione e la cultura finanziaria degli italiani non mi risulta ci siano dei corsi di finanza domestica nelle scuole non sono a conoscenza di corsi di educazione finanziaria tenuti da comuni o da fondazioni locali insomma l'educazione finanziare degli italiani è fondamentalmente il risultato di un'iniziativa personale se ti interessa l'argomento magari effettuerai delle ricerche su youtube e su google e troverai dei contenuti per trovare risposte appunto alle tue domande ma se non hai questo genere di curiosità il sistema in cui viviamo lascia che ci sia una fetta enorme di popolazione che non ha alcuna conoscenza in ambito finanziario leggeva una statistica che riporta che solo un italiano su tre ha consapevolezza di quello che è il rischio legato all'inflazione quindi alla perdita di potere d'acquisto del nostro denaro che in realtà più che un rischio è una certezza perché abbiamo la certezza che anno dopo anno se non investiamo i nostri soldi questi diminuiscono a causa dell'inflazione bene parlavo proprio del tema dell'educazione finanziaria e dell'importanza di crearsi delle conoscenze aggiornate al 2018 durante la settimana dell'investitore che abbiamo tenuto all'interno del gruppo facebook GPInvest community più o meno 4 5 settimane fa tra l'altro se vuoi rimanere informato su iniziative formative gratuite questa è un'ottima ragione per venirci a trovare all'interno del gruppo facebook GPInvest menti nel corso della presentazione che ha ottenuto qualche settimana fa spiegava punto perché la maggior parte delle poche informazioni di educazione finanziaria che abbiamo ricevuto nella maggior parte dei casi dai nostri genitori sono sbagliate o meglio non sono sbagliate sono semplicemente inadatte al mondo e che stiamo vivendo oggi perché si basano su stereotipi del passato su opportunità di investimento di qualche decennio fa e semplicemente non sono più adatte al contesto economico finanziario che stiamo vivendo oggi.

Per capire meglio appunto come questo tema della finanza personale sia strettamente legato a alla società in cui viviamo al fatto che non riceviamo formazione in campo finanziario anche a livello scolastico intendo la domanda che faccio solitamente in queste presentazioni e quante ore di lezione hai fatto su temi di finanza personale o di risparmio di investimenti molto verosimilmente 0 questo è uno degli aspetti fondamentali ed è uno dei tre falsi miti che su cui voglio concentrare questa presentazione verosimilmente tutto quello che sai sul denaro legato st è stato insegnato da queste quattro figure la scuola molto poco ok l'università magari hai studiato economia o qualcosa qualche università non so ingegneria gestionale che comunque anche un orientamento economico oppure dalla tua famiglia oppure un tuo amico questi sono verosimilmente questi cioè il 4 le quattro entità che ti possono avere insegnato qualcosa in ambito finanziario e qui arriva il primo aspetto di finanza personale il fatto che la maggior parte delle persone si fa consigliare dai genitori e questo è un falso mito il fatto che i nostri genitori ci possano insegnare qualcosa legato al mondo del denaro e vediamo perché innanzitutto è il primo aspetto è non so se io prometto a 35 anni quindi io sono al cento per cento classificabile come millennials quindi persona tra i 25 ei 40 direi sia la classe la classe 1000 nas i millennials sono appunto e chi ha tra i 25 e 40 anni circa e è la prima volta nella storia dei paesi sviluppati quindi non solo dell'italia che i giovani sono più poveri dei nonni queste sono dati che effettivamente fa sempre un certo effetto leggerlo però è così e è un fenomeno che non è solo italiano ma è un fenomeno mondiale anche negli stati uniti hanno gli stessi problemi magari un po meno gravi ma cigliano che loro quindi vuol dire che la società sta cambiando velocemente in cosa investivano i nostri genitori i miei genitori che hanno una circa una settantina d'anni sono consegnarsi classificati baby boomers quindi chi ha vissuto il dopoguerra la crescita del dopoguerra loro investivano prevalentemente in titoli di stato in immobili gli anni novanta prendervi un btp rendeva un botto scusa rendevano so attorno al 10 per cento eder è a posto e rinnovava il bot l'inflazione magari comunque era al doppia cifra quindi in termini reali non guadagnavi niente però diciamo era uno strumento più facile e molte persone non pensavano a dover investire o compravi case e oggi molta gente cioè diciamo famiglie abbienti magari hanno diverse diversi immobili a casa al mare la casa in montagna eccetera oppure titoli di stato però lo scenario è cambiato e la settimana scorsa ve ne siete accorti che ha cambiato perché si è tornato a parlare di spread la seconda è l'immobile l'investimento immobiliare cresce sempre è vero no non è vero dal 2008 oggi ha perso almeno il 25 per cento in termini i termini nominali in termini reali con con l'inflazione probabilmente di più quindi le due certezze degli italiani sull'investimento btp, immobili sono andate in frantumi.

Un altro aspetto invece di differenziazione tra la generazione dei genitori è quella dei la mia generazione dei millennials poi è chiaro che se tu sei in mezzo magari ai 50 anni se sarà in una situazione intermedia è la situazione pensionistica la generazione dei baby boomers ha ricevuto veramente una manna previdenziale ci sono 530 mila persone che sono andati in pensione ha meno di 50 anni di età leggevo oggi che ci sono 400mila persone che hanno che percepiscono una pensione da più di 38 anni 15 a chi ha avuto un certo tipo di trattamento previdenziale e c'è chi ne sa sta avendo un altro o chi ne avrà un altro senza entrare nel dettaglio di legge fornero ho fatto anche un video su youtube lo trovo perché sto evidenziando queste differenze e il vero rischio è non avere abbastanza soldi sarò brutale ma il mio obiettivo e trasmette un messaggio il più trasparente il più intellettualmente onesto possibile i rischi e non avere abbastanza soldi per andare in pensione o per raggiungere altri obiettivi se non hai un piano ti troverai adesso è un breve scorso sul sull'aspetto previdenziale però queste tematiche e le puoi applicare a qualunque sia l'obiettivo che ti stai prefiggendo se non hai un piano in campo in ambito previdenziale quando lavori avrai spese che si equivalgono verosimilmente al tuo stipendio o magari qualcosina in meno perché riesce anche a risparmiare però poi quando vai in pensione potreste avere una pensione che magari il 50 per cento dello stipendio e non essere in grado di mantenere lo stesso tenore di vita a questo punto è che è uno dei i tre uno dei tre falsi miti che su cui concentriamo questa presentazione ma le priorità delle due generazioni quindi dei baby boomers e dei giovani sono le stesse no vediamo che proprio sono due mondi differenti la società è profondamente cambiata ma quindi ha senso accettare consigli da chi ha vissuto un mondo che oggi non esiste più quindi ha senso chiedere ai propri genitori cosa fare del proprio denaro a meno che non abbiano profonde conoscenze in ambito finanziario mi sento forte nel dire che è meglio di no è meglio non chiederlo l'italia però è un paese che ha profonde differenze in termini di redditi perché appunto sta purtroppo sparendo un po la classe media però un paese ricco in media ha senso chiedere pare pareri agli amici o meglio magari tu hai la compagnia di amici che frequenti dalle superiori e si sono comprati tutti la casa ma tu che conoscenze ai delle finanze di queste persone come puoi valutare se la loro scelta di acquistare una casa sia come dire applicabile anche al tuo scenario finanziario non è assolutamente da dare per scontato perché la finanza personale magari me l'hai già sentito dire sembra un gioco di parole ma è così la finanza personale la gestione il nostro denaro è personale a meno che tu non sappia il patrimonio di questa persona il reddito che a eventuali debiti suoi e della sua famiglia non puoi prendere spunto o copiare altre persone che ti circondano le scelte che fanno altri sono di altri che proprio concetti banali non inventiamo la ruota però capita che nel ad esempio nella scelta di chi è casa o che auto acquistarci si faccia condizionare dal contesto è sbagliatissimo perché tu non puoi sapere la situazione finanziaria di chi ti è vicino e non devi copiarlo il piano il raggiungimento degli obiettivi è personale e parte dalla tua situazione personale se tu sei fortunato che ai genitori che ti hanno già la casa ad esempio è un discorso ok poi magari risparmiare meno è un discorso diverso è se hai un mutuo sulla casa profondamente diverso quindi mia uno dei messaggi principali che deve capire questo ha poi in un mondo in cui in italia siamo tre mesi dal punto di vista finanziario più analfabeti tra i paesi sviluppati valuta attentamente le fonti da cui ottiene i consigli o pareri qual è l'impatto di questa scarsa conoscenza che molte persone appunto non hanno cultura finanziaria non hanno strategie di investimento di risparmio quindi figurati se tre possono consigliare e magari quando si parla di investimento non sanno che stanno speculando e non stanno veramente investendo ma stanno facendo delle scommesse sul futuro e qual è il rischio che si applica al tuo caso e che magari ti prendi troppo rischio oppure prendi troppo poco rischio che è un rischio perché tenere tutti i soldi sul conto corrente cioè non è un rischio è la certezza di perdere potere d'acquisto causa dell'inflazione è una certezza non è un rischio e magari tutti figli della banca e quindi paghi costi e tasse eccessive il messaggio di questo primo punto della presentazione il mondo è cambiato i vecchi punti di riferimento quindi i genitori e gli amici per chiedere informazioni in ambito finanziario non sono punti di riferimento attendibili nella stragrande maggioranza dei casi quindi il mondo è cambiato come dice charles darwin è la specie chi si adatta al cambiamento quella che sopravvive quindi la domanda è ma tu sei pronto a questo nuovo mondo

Qual è il risultato di queste scarse conoscenze che hanno gli italiani nel campo della dell'educazione finanziaria che molto spesso le persone si prendono troppo rischio oppure si prendono troppo poco rischio e quindi non vedono che il proprio capitale perde valore proprio a causa dell'inflazione oppure terza conseguenza pagano costi e tasse eccessive quindi uno dei messaggi di questo video e della presentazione che ho ottenuto qualche settimana fa all'interno del gruppo facebook gb invest community è che come dice darwin non è la specie più forte che sopravvive ma è quella che si adatta meglio al cambiamento e in ambito economico finanziario negli ultimi 10 20 anni è cambiato il mondo giusto per c parti qualche cambiamento siamo passati da un periodo come quello degli anni 90 con inflazione a doppia cifra a un periodo come quello recente che a inflazione prossima allo zero e solo negli ultimi mesi stiamo vedendo una ricrescita dell'inflazione ma nell'ultimo periodo è stata veramente prossima allo zero se non negativa.

 

Vuoi vedere un intera lezione totalmente gratuita su questo argomento? Guarda il video: "Perché devi avere un metodo d'investimento". Lo trovi alla pagina: https://www.gpinvest.it/metodo

chiudi
chiudi