Finanza Personale
18/08/2018

Ecco cosa imparare su denaro e ricchezza dai milionari americani

Smetti di essere vittima di banche!

Diventa un Investitore Consapevole con il nostro Piano Strategico!

Quando mi capita di parlare di finanza personale con parenti amici, conoscenti, clienti, noto che questa popolazione si divide in due entità.

Chi ha un interesse nella materia e quindi a curioso di sapere la mia opinione sui mercati, su le prossime scelte di Trump, eccetera.

E chi invece non ne vuole sapere magari ha un atteggiamento un po pessimista riguardo alla gestione del proprio denaro, e magari mi liquida dicendo guarda tanto io comunque non ho soldi, ma soprattutto non ci capisco niente di finanza e per me è troppo difficile. 

[TRASCRIZIONE] 

 

 

Personalmente mi considero una persona abbastanza motivata, mi piace leggere informarmi su cose nuove e sono abbastanza carico come persona magari si vede anche dagli articoli, che sto pubblicando con cadenza settimanale. Quindi quando mi trovo davanti ad una persona che ha un atteggiamento nei confronti del denaro, un po pessimista, magari poco lungimirante, ecco la cosa mi fa un po non dico arrabbiare ma, magari un po riflettere. Perché quello che ho imparato leggendo libri su libri nel campo della finanza personale e nel campo della motivazione anche, è che molto spesso sono delle credenze delle idee demotivanti che sicuramente non ci aiutano a migliorare la nostra situazione, ma oltre ad essere deleterie, dal punto di vista della motivazione personale, sono anche profondamente irrealistiche. Infatti come ha spiegato in una presentazione che ho tenuto qualche settimana fa all'interno del gruppo facebook GPInvest community ci sono innumerevoli casi e studi che riportano come l'80% dei milionari americani, queste sono statistiche fatte in america, ecco 80% degli americani lo sia di prima generazione. Quindi significa che non ha ereditato il proprio denaro ma lo ha risparmiato ed investito. Quindi questa oltre a essere un dato incredibilmente interessante dal mio punto di vista, è anche la conferma che chiunque può essere efficace nella gestione del proprio denaro, se utilizza la giusta mentalità, se adotta i comportamenti giusti, e se agisce responsabilmente su questo tema.

C'è un libro che ti suggerisco di leggere che si chiama appunto il milionario della porta accanto, e questo è un best seller che è stato pubblicato negli stati uniti più o meno a metà degli anni 90 che ogni persona che ha interesse nel capire come gestire in modo efficiente il proprio denaro deve leggere. Soprattutto perché smonterà perdonami il termine, un po queste credenze negative che portano molte persone a pensare che: "Sono nato in una famiglia normale, senza particolari ricchezze o patrimonio, non avrò mai possibilità di creare un vero benessere per la mia famiglia, per la mia vita. Ecco leggendo questo libro che riporta casi reali, e non è fantascienza, è veramente pragmatico e se non fosse così, non te ne suggerirà è la lettura, sono sicuro che buona parte di queste credenze negative verranno eliminate. Quindi ho deciso di condividere con te un pezzettino di presentazione che ho tenuto all'interno del gruppo facebook GPInvest Community, tra parentesi se vuoi rimanere aggiornato su ulteriori iniziative formative totalmente gratuite ti suggerisco davvero di venirci a trovare all'interno del gruppo, quindi guardiamo un pezzo della presentazione e ci vediamo alla fine dell'articolo.

Negli Stati Uniti prima economia mondiale il 71 % degli americani dichiara di vedere la gestione del denaro come fonte di stress il 76 % degli americani fatica ad arrivare a fine mese. Ma perché se l'economia è in buona salute le persone vivono una condizione di finanziariamente, e come dire incerta. Te lo spiego in questo in questo punto. C'è un libro, bellissimo, che ti suggerisco di leggere che si chiama Milionario della porta accanto. l'80% dei milionari americani, che è stato analizzato in questo libro, lo è di prima generazione. Quindi sono persone che non hanno ereditato il proprio capitale ma lo hanno risparmiato è investito, in modo oculato. E, l'altro dato il secondo te lo conferma che è il 70 % dei milionari di nascita perdere le proprie ricchezze nel tempo di una generazione. Quindi diciamo è provato il fatto che non conta avere soldi a livello familiare, ma quello che conta e gestirli. Impara a gestire in modo efficace. Ho fatto una puntata più estesa su questo tema si chiama è la puntata numero tre del mio programma di finanza personale il GPSHOW, ti suggerisco di ascoltarlo, per avere più dettagli su questo su questo libro. Quindi ci sono innumerevoli casi di milionari che hanno perso tutto e poi invece personaggi virtuosi come il comico americano Jay Leno. Non so se lo conosci ma è un po il Crozza, forse è il crozza che è il Jay Leno americano, non so è non indifferente. Che ha sempre fatto il comico, lavorando part time. O meglio il lavoro di comico era part time, rispetto solo al suo lavoro principale che era in una concessionaria. E lui risparmiava tutti i soldi del suo lavoro principale che era il concessionario, era un dipendente in un concessionario e invece spendeva solamente quelli del comico. Adesso ha un patrimonio di diversi centinaia di milioni di euro. E a questo punto magari ti chiederai ma ma vabbè, non riuscirò mai a risparmiare tanto, puntiamo sulla lotteria. Giusto o sbagliato? Dati incredibili ho fatto un episodio anche su questo. I dati riportano che più soldi vinci, alla lotteria, maggiore è la probabilità che li perderai tutti. Il 70 % di chi riceve ingenti somme di danaro, in modo inaspettato, perde tutti in sette anni, e questo è un tema di finanza comportamentale, scusami dalle slide non so perché non è più, non è bellissima quindi qual è il fatto? Cioè qual è il punto? E' che sono le abitudini che abbiamo legato al nostro denaro che fanno veramente la differenza.

Quindi la domanda che ti faccio che è il terzo mito da sfatare. Chi è responsabile della propria situazione finanziaria? Siamo noi ognuno di noi sa responsabile qui quindi è una questione di responsabilità. Non dobbiamo dare, nella maggior parte dei casi, si dà la responsabilità ad altri invece è responsabilità nostra, la gestione del nostro denaro. Bill Gates, grande personaggio, a volte con delle massime incredibili, dice: "Essere nati poveri non è una tua responsabilità, non è una tua colpa chiaramente, morire poveri lo è." OK, quindi ti ho parlato dei casi del milionario della porta accanto, di fallimenti di persone famose, del caso di Jay Lino, quindi spero di averti convinto che una gestione responsabile dei propri risparmi e un approccio consapevole da utilizzare nella gestione dei propri investimenti sono la strategia per gestire al meglio i propri risparmi, e che queste capacità non sono un'esclusiva di persone benestanti o particolarmente ambienti, ma sono competenze che si possono imparare al di là di quella che è la tua situazione di reddito o di patrimonio. Qual è il punto? E' che nessuno ce lo insegna. Dopotutto chiediti quante ore di lezione su temi di finanza personale o investimenti hai fatto a scuola, o all'università, chiaramente sei fatto un'università, chiaramente se hai frequentato l'università di economia, orientamento finanze e mercati, ok sei fuori da questa statistica, ma per tutti gli altri quante ore di lezione hai mai fatto su questi temi? Mi piacerebbe sapere davvero quante conoscenze hai acquisito a scuola, su questi temi, scrivimelo nei commenti. Molto probabilmente, è questa domanda io la faccio molto spesso, la risposta sarà 0, perché il nostro sistema formativo, al nostro sistema scolastico, non prevede ad oggi, a mia conoscenza, alcuna formazione in ambito economico-finanziario, non dico che dobbiamo diventare tutti bravi a calcolare il prezzo di un derivato, ma capire che cos'è l'inflazione, qual è la differenza tra una carta di credito è un bancomat, o quali sono i principali strumenti di investimento, ecco sì qualcuno, ce lo dovrebbe insegnare. Invece l'educazione finanziaria, è sempre e comunque il risultato di un'iniziativa personale. Se ti interessano questi argomenti ti informi su google, su youtube, eccetera, se non ti interessano, sei lasciato a te stesso, e molto probabilmente dirai frasi del tipo: "Non ho abbastanza soldi, non ci capisco niente di finanza, ed è troppo difficile." E vedi che il cerchio si è chiuso. In realtà l'articolo che ti ho mostrate è solo un pezzettino di una presentazione più completa che ho tenuto qualche settimana fa all'interno del gruppo facebook GPInvest community.

 

Vuoi vedere un intera lezione totalmente gratuita su questo argomento? Guarda il video: "Come non doversi preoccupare del denaro senza essere ricco o un mago della finanza."  Lo trovi alla pagina: https://www.gpinvest.it/finanzapersonale

chiudi
chiudi