Investimento
19/05/2017

Ecco perché devi smettere di leggere i giornali finanziari

Smetti di essere vittima di banche!

Diventa un Investitore Consapevole con il nostro Piano Strategico!

 

 

Ho iniziato ad avvicinarmi al mondo della finanza e degli investimenti proprio attraverso i giornali finanziari, però quanto effettivamente migliorano le nostre conoscenze in ambito finanziario?

 


benvenuta l'undicesima puntata del gp show il primo programma di finanza personale in diretta live sulla pagina facebook gip invest e in replica sul podcast gp ciò che puoi trovare e scaricare da itunes io sono giorgio pecorari in questo appuntamento settimanale ti parlerò di idee per risparmiare di investire meglio attraverso libri articoli ospiti e tanto altro come interagire con me e con il gp sciorba è molto semplice la prima cosa da fare è iscriversi al neonato gruppo facebook chiamato gip invest community risparmia pianifica e investi per il tuo futuro che cosa si può fare beh c'è l'operatività tipica di un gruppo facebook quindi da fare domande e ricevere risposte da me o da altri iscritti su argomenti specifici legati alla finanza personale oppure proporre argomenti per un futuro episodio del gp show condividere contenuti che ritieni importanti su temi quali risparmio investimenti gestione del denaro pensione politica economia e stili di vita insomma tutti gli argomenti che hanno come comune denominatore il denaro però diciamo nella sua nelle sue molteplici sfaccettature da dalla gestione personale del denaro anche perché non la visione un po più politica del denaro quindi l'impatto che le politiche dei nostri amati governanti hanno sulla nostra finanza personale in alternativa per contattarmi e potermi fare domande e c'è la tradizionale e mail info chiocciola gip investe punto it allora per chi è iscritto al al gruppo e in generale per anche gli ascoltatori del podcast e in questa puntata c'è un regalo speciale e la settimana scorsa ho tenuto una conferenza Montecatini terme e chi non ha potuto partecipare alla possibilità di accedere alla registrazione video di quella conferenza quindi sono state è stata una conferenza di circa un'oretta e mezza piena zeppa di contenuti molto interessanti per chi vuole acquisire maggiore consapevolezza nella gestione dei propri risparmi ed è disponibile a chiunque è interessato come fare ad ottenere questa registrazione basta scrivermi una mente lei info chiocciola gp invest punto it e nell'oggetto scrivere vorrei la insomma scrivete quello che volete basta che mi facciate capire che volete accedere appunto alla replica dell'evento di Montecatini terme e vi manderò il link nel giro di qualche di qualche ora bene di cosa parliamo oggi la puntata di oggi ha come titolo ecco perché devi smettere di leggere i giornali finanziari ed è un titolo chiaramente provocatorio ma che ha come fine ultimo quello di farti capire la reale funzione dei media dei media che utilizziamo quotidianamente per recuperare informazioni ma che in campo finanziario né in campo economico finanziario hanno un ruolo molto particolare cui dobbiamo stare attenti l'ispirazione per questa puntata deriva da un articolo che ho letto di un saggista americano che si chiama george sisti e l'articolo si chiama faith news and financial giornalismo e di che cosa parla parla appunto del rapporto che gli investitori devono avere con con le notizie finanziarie in questo articolo si parla di dell'attenzione che l'investitore deve dare alle fake news ok notizie false e questo è un tema all'ordine del giorno perché se non so se siete al corrente ma facebook sta adottando delle politiche molto molto importanti molto stringenti per cercare di limitare la diffusione la propagazione di notizie false nel suo social network quindi sulla rete ea leggevo qualche tempo fa che hanno deciso di assumere un migliaio di persone punto in facebook per limitare per controllare le informazioni che si diffondono quindi si sono accorti che che che le notizie false e dal momento che adesso ogni persona può essere una piccola società di comunicazione una piccola agenzia di comunicazione ecco queste si propagano alla velocità della luce con un effetto virale con tutta una serie di controindicazioni che non sto qui ad elencare ma che potete facilmente intuire e il punto è che quelle informazioni che noi a cui noi attingiamo sui giornali oppure sui telegiornali informazioni in campo finanziario ecco nel più nella maggior parte dei casi queste non sono informazioni ma sono opinioni sono punti di vista e da qui il fatto da qui la definizione fake news ad opera del dell'autore dell'articolo george sisti quindi il punto è che quelle che leggiamo sui giornali sono opinioni non sono fatti sono opinioni di un giornalista è però molte persone se non hanno consapevolezza di questa differenza tra un opinione ed un fatto tendono a vedere queste notizie che leggono come dire sui giornali come informazioni che possono anzi che sono fondamentali per prendere scelte e decisioni nel relative ai propri investimenti quindi qui su questo argomento e sul fatto che molte persone fraintendono un'opinione per un dato di fatto per una un per un dato di fatto e per l'appunto un fatto che analizza che è rappresentativo di una determinata situazione economica finanziaria le persone facendo essendo vittima di questo fraintendimento commettono errori chiaramente perché apprendono fischi per fiaschi l'articolo prosegue con una serie di esempi i media finanziari che obiettivo hanno cioè si fa questa domanda d'autore ben l'obiettivo di un media è quello di catturare l'attenzione di chi di chi legge non ha l'obiettivo di educare non è un libro un libro ecco diciamo che vuole fare educazione vuole fare formazione ma i media giornali e telegiornali che siano o radio che siano quando parlano di finanza o di investimenti o di economia vogliano fare audience bene niente di particolarmente sofisticato però se uno guarda i giornali specialmente e certi siti io me io guardo spesso marketwatch che è il sito del wall street journal ecco è palese questo questo fenomeno si leggono articoli con visioni apocalittiche age ad esempio ecco perché il mercato crollerà nei prossimi sei mesi e immediatamente sotto ci sono invece i notizie o articoli con una visione esattamente opposta ecco perché il mercato o questo bull market proseguirà per i prossimi dieci anni questa è veramente grottesco e ridicolo ok però è così è perché perché l'obiettivo è attira a catturare l'attenzione del lettore chiaramente ma più il titolo è ad effetto più è facile catturare l'attenzione di chi legge all'interno del di questo articolo viene menzionato un grafico chiamato il wall of war e che è questo che vi mostro ruolo fuori la traduzione di muro delle preoccupazioni e vuole far vedere come e questo grafica toè il semplice inque cento quindi il mercato americano ok che è costato contraddistinto da periodi di crollo spero di indicare correttamente si questi crolli ad esempio questo è questo è il crollo della cina nel 2015 questo è stato il quotazioni minime del petrolio nel metà del 2016 break sit crisi del debito sovrano europeo eccetera insomma quello che vuole sottolineare questo grafico è che per ogni crollo i media hanno trovato un nome una definizione una ragione per giustificare questo crollo è quello che sottolinea questo grafico è che se ci sono stati questi crolli però se guardate e se tirate una derivata diciamo cioè una una linea che cerca di essere una linea tendenziale che vuole cercare di mediare tutti questi piccoli vedete che ecco il trend è crescente cioè ci si focalizza su una regione piuttosto che un'altra per giustificare un eventuale crollo ma si trascura il fatto che dal 2009 ad oggi il mercato è cresciuto per otto anni di fila per un totale di del 257 per cento che questo è escludendo i dividendi se consideriamo anche i dividendi il mercato è cresciuto del 300 per cento vuol dire triplicare il capitale da marzo del 2009 a oggi questo va fatto il mercato senza particolari scommesse che è comprando uno strumento e tenendolo per otto anni quindi da questo grafico quello che emerge ed è appunto grottesco è che ogni crollo finanziario ha un nome perché ai media fa comodo poter identificare con con un nome con una motivazione considerata ragionevole un determinato fenomeno determinato accadimento dei mercati anche quando in molti casi magari non è giustificabile magari non si sa esattamente perché ci sia stato quel crollo nel nell 87 c'è stato il più grande crollo in una giornata damer del mercato americano il mercato americano è crollato del 20 per cento in un giorno difficile capire esattamente quali sono le ragioni per quel crollo però adesso non ricordo esattamente quale giustificazione è stata attribuita dai media però sicuramente tornando indietro si può recuperare la l'argomentazione relativa a quel crollo però questo per farvi capire che queste sono storie è il famoso story telling della finanza molto spesso non ci sono vere argomentazioni per giustificare questi crolli abbiamo parlato quindi del del fatto che i media devono raccontare delle storie devono dare delle opinioni e molto spesso fanno quindi delle previsioni il punto è che queste previsioni come abbiamo detto sono opinioni non sono fatti e quindi vanno nella categoria notizie false di cui si possiamo essere informati a titolo così per poter intavolare una chiacchierata al bar ma non sono sicuramente informazioni su cui prendere poi decisioni in campo relative i nostri investimenti e perché perché nessuno può prevedere il futuro questo penso siamo tutti d'accordo però dal punto di vista razionale è un siamo tutti d'accordo che non è possibile prevedere il futuro però continuamente mi viene chiesto ma cosa succederà tra sei mesi io non lo so non lo posso prevedere quindi da un lato siamo razionalmente portati a dire nessuno ha la sfera di cristallo dall'altra c'è sempre e qualcuno ci sarà sempre qualcuno portato a chiederti cosa succederà nei mercati questa è un po la perversione ultima dell'investitore poter prevedere il futuro quindi sappiamo che non si può ma siamo vittima e tentiamo o di chiedere queste informazioni o di farci noi una nostra opinione sul futuro e questo è rischiosissimo assolutamente un altro aspetto incredibilmente logico e banale sotto certi aspetti però dimenticato che porta alla luce l'autore è che tu leggi l'opinione di qualcuno quando legge un articolo ma ti sei chiesto che che titolarità a questa persona per esprimere un'opinione cioè quanti giornalisti hanno le competenze o le qualifiche accademiche per poter parlare cioè ogni opinione io lo sollecito spesso quando parlo delle opinioni dei consulenti finanziari ad esempio ma anche dei giornalisti dovrebbero essere accompagnate da un curriculum vitae ad esempio c'è chi sei tu per esprimere un'opinione perché sai se tu sei forte di un pc di in finanza ok sicuramente ti ascolto ma se tu sei un abile oratore ma non hai un grande percorso accademico non hai studiato magari l'ultimo libro che hai letto così l'hai letto dieci anni fa ma io perché dovrei ascoltarti e vi assicuro che anche a leggere testate giornalistiche blasonate io certi certi giornalisti ormai li riconosco io non riesco più a leggerli ci fanno delle analisi di una bassezza che è tempo sprecato i 45 minuti che dedichi alla lettura quindi chiedetevi sempre chi è che sta scrivendo che curriculum vitae a questa persona no perché potreste prendere come mentori dei personaggi che non sono titolati a dare delle opinioni chiaramente oltre al curriculum bisogna anche capire che il giornalismo i media hanno già anticipato prima è che il giornalismo al business cioè molto spesso magari vengono riproposte delle notizie vecchie semplicemente perché non possiamo scrivere tutti i giorni notizie nuove che è quindi insomma riproponiamo dei contenuti un po datati ma che magari con questo contesto di mercato ecco ci stanno ci possono stare e se guardate marketwatch è palese ok non tanto sono americani non capiscano quello che sta dicendo quindi ma è palese arriva una notizia sul petrolio c'è il titolone legato al petrolio immediatamente sotto 5 articoli vecchi con opinioni vecchie sul petrolio eccoli ti stanno riscaldando un pasto vecchio poi sta a te decidere se vuoi farti come dire conquistare da queste notizie e se vuoi leggerti di tutti ma raramente troverai delle informazioni interessanti e poi ecco la considerazione più banale ma ad effetto di questo articolo è ma se i giornalisti sapessero veramente delle informazioni che tu non sai veramente delle informazioni che possono cambiare è davvero un effetto sulla tua strategia di investimento ma tela direbbero cioè non farebbero prima a tenersela ea a mettere in pratica queste informazioni sui loro risparmi ci pensi davvero che quello che stai leggendo possa essere così determinante sulla tua strategia d'investimento e possa essere così diffusa così gratuitamente cioè se fossero informazioni veramente info importanti sarebbero a pagamento cioè le informazioni veramente importanti mi riferisco a piattaforme come bloomberg bloomberg ha una piattaforma fondamentale per chi gestisce capitali gli hedge fund manager tutti i tutti i gestori di fondi hanno una piattaforma bloomberg perché ti permette di accedere a dei dati come i rendimenti storici del titolo xy z sul mercato alfaguara ma eccetera quindi informazioni precisissime dettagliatissime che sono davvero essenziali per poter gestire enormi capitali ma quella piattaforma bloomberg costa 25.000 dollari a computer a utente non se la possono permettere tutti ok quindi capite che informazioni rilevanti hanno un costo le informazioni da bar quelle che troviamo e che leggiamo sui giornali sui media sono fate voi l'utilizzo che preferite di queste informazioni l'importante è esserne consapevoli bene al contrario si parla invece si parla di rendimenti sulle testate giornalistiche si parla di delle prossime tendenze dei mercati da qui prossimi tre mesi ma non si parla della cosa più importante che è la pianificazione finanziaria cioè non si parla dell'importanza del risparmio o meglio se ne parla c come dire all in fondo in fondo è sicuramente non come prima notizia riportata in alto nella pagina del sito se ne parla in fondo perché perché parlare di risparmio non è glamour non cattura l'attenzione perché è quello che ci ha sempre detto la nostra nonna o i nostri genitori purtroppo sono le verità che ci dimentichiamo però non essendo un informazione che cattura l'attenzione andrà sempre in secondo piano ma è quella che realmente serve all'investitore comune costringerlo a ricordarsi che il risparmio è alla base di tutto senza risparmio non si fa non ha senso parlare di rendimenti oltre al risparmio alla pianificazione si concentra su capire e farsi chiarezza sugli obiettivi di investimento gli obiettivi più classici ne parlo spesso sono la pensione integrativa il costruire un educazione o il progettare un educazione universitaria per i propri figli o piuttosto che la casa eccetera e parlare di questi obiettivi di come investire come accantonare capitale per raggiungere questi obiettivi è molto più importante che non parlare di performance del portafoglio ultima considerazione è che l'ho già anticipato prima all'interno delle stesse testate giornalistiche e vi ripeto guardate marketwatch perché per me è un esempio classico trovate una varietà di opinioni che fondamentalmente vuol dire tutto e non vuol dire niente cioè e ogni persona visto che siamo naturalmente portate da vera fare previsioni sul futuro a una a una predisposizione a un'idea per cui ha predisposto per cui scusate predisposto io posso essere ottimista vedere altri dieci anni di crescita dei mercati o pessimista pensare che da qui a sei mesi crolla tutto su una testata giornalistica che si rispetti io posso trovare informazioni che confermano le tesi che ho che che ho in cui credo ok quindi se io sono pessimista troverò informazioni su perché il mercato crolleranno i prossimi sei mesi se sono ottimista mi daranno articoli con l'esatta tesi opposta perché perché il business dei media e dare un articolo per ogni lettore se sei pessimista troverai il tuo articolo se sei ottimista troverà il tuo articolo perché è perché questo è un argomento molto interessante della finanza comporta della finanza comportamentale perché siamo vittima di quello che si chiama conferme shaun buyers cioè noi cerchiamo nei giornali oppure ci avviciniamo alle persone che hanno hanno argomentazioni più simili a quelle che abbiamo già noi cioè noi non siamo a naturalmente portati ad aa da aa parlare con qualcuno che la pensa esattamente all'opposto rispetto a noi giusto noi siamo portati a trovarci bene con persone che la pensano come noi quindi siamo portati a preferire un giornale che sposa le tesi che sposiamo noi si chiama conferme jean buyers in parole povere se la raccontiamo eleggiamo informazioni per confermarci la storia che ci siamo raccontati attenzione perché è veramente terribile ci caschiamo tutti i professionisti della finanza ma è spesso io spesso ci casco quindi il mio è un è un costante sforzo di cercare di non avere opinioni che non siano supportate da numeri ma numeri non un numero che siano confermati da vari numeri con prospettive diverse eccetera e molto difficile quindi le analisi molto superficiali ci portano a correre dei grandi rischi siamo vittima del della nostra psicologia il conferme shaun buyers e appunto un un effetto che se ci fate caso molto spesso siete vittima anche voi di questo effetto perfetto e l'abbiamo già detto l'effetto negativo che ha sugli sugli investitori questa tipologia di informazione è che questo altera l'emotività delle persone perché magari se tu non avevi un'opinione ma leggi un articolo in cui si parla dell'apocalisse finanziaria ecco interne la tua mente si si nasce il semino il germe della del crollo e quindi piano piano crescerà in the l'idea che da qui ai sei mesi potrebbe esserci un crollo quindi magari tu avevi un obiettivo di lungo periodo perfetto voleva risparmiare per la tua pensione integrativa avevi già un piano di investimento un piano di accumulo 1 rizzo temporale un rischio che ieri disposta a correre ecco si è instaurato si è installato questo germe un po come un virus dei software dei computer ecco che questo danneggia distrugge il tuo piano di investimento questo è rischiosissimo pensate alle notizie recenti novembre 2011 c'è stato un crollo che vi ho riportato anche prima nel ruolo fuori è chiamato il crollo per la perché il crollo per le elezioni americane si temeva che trump diventasse presidente degli stati uniti e i mercati da ottobre novembre se ricordo bene sono stati in fibrillazione c'era rischio c'era rischio di che se trento fosse diventato presidente anno si sapeva cosa sarebbe potuto succedere beh trump è diventato presidente quello che era un potenziale crollo dei mercati è diventato il rally dovuta trump cioè la se ci pensate è veramente ridicolo la fina cioè le i media finanziari definiscono questo questo rally più o meno del 10 per cento sul mercato americano da novembre ad oggi lo chiamano il rally di trump prima doveva essere trump doveva essere la ragione per un potenziale crollo adesso è l'argomentazione per giustificare un incremento del 10 per cento sui mercati che insomma è stato importante è stato un bel un bel rally e gli ntl che il capo della fed quindi chi decide della banca centrale americana che decide i tassi di interesse ea giusti ha giustificato proprio questo aumento dei mercati dei prezzi dei mercati come una anticipazione e dei cambi di politica fiscale che verranno adottati che verranno implementati dalla politica trump trump ha promesso di ridurre le tasse sulle sulle sulle società americane il 15 per cento se ricordo bene questo chiaramente un effetto positivo sui mercati però non ha ancora fatto niente quindi non sei ancora ha firmato una legge in cui ci sarà una vera riduzione delle tasse ma i mercati per loro natura anticipano per che speculano speculano su un avvenimento futuro e questo è riconosciuto da tutti da tutti quelli che hanno una visione analitica dei mercati gli npl la propria detto in questo comunicato i mercati anticipano il futuro e anticipare cioè un modo sofisticato per dire che sperano che succeda qualcosa cioè non si sa ancora come trump farà questo taglio che coperture troverà se sarà sostenibile nel lungo periodo è una speranza quella dei mercati quindi in conclusione abbiamo cercato di darvi dei punti di vista differenti per analizzare e decifrare quelle che sono le informazioni a cui attinge dai media finanziari il fatto è che la gestione dei tuoi risparmi deve dipendere dall economia reale non deve dipendere da queste informazioni che hanno una che possono essere smentite tra una settimana cosa significa economia reale significa che tu quando quando tu investi in un fondo azionario ad esempio in un'azione tu sei azionista di quella società quindi checchè ne dicano i detrattori e chi chi non crede nella nella finanza e dice che sia solo uno strumento per le lobby insomma poi occupied wall street per capirsi non hanno capito lo strumento a fondo quando si veste in un'azione si diventa azionisti significa che sta investendo nell'economia reale perché tu hai un pezzo della società piccolino è magari ne hai hai lo 0,0 0 0 1 per cento della società però 6 azionista quindi investire nell'economia reale significa che questa azienda che ha dei dipendenti ha un fatturato a utili e reale tu non lo puoi toccare ma c'è da qualche parte degli stabilimenti questa azienda produce dei map produce genera degli utili distribuisce questi utili sotto forma di dividendi e tu come azionista incassi questi dividendi quindi se non è economia reale questa che cos'è cioè e come che tu abbia una piccola attività non hai un negozio ai lum per un milione per cento di quote di una determinata società ma è la stessa identica cosa non ha il controllo non puoi decidere chi sarà l'amministratore delegato perché percentualmente pesi poco ma tu hai gli stessi diritti e opportunità e garanzie di un azionista ben più grande questo è importantissimo sottolineano quindi quando pianifichiamo il nostro futuro dobbiamo legarlo all'economia reale non a fenomeni di breve periodo che possono coinvolgere i mercati oppure a politiche fiscali ma pensate a abraxis pensate a break sit giugno 2016 passato il referendum della break sit gli inglesi votano di lasciare la comunità europea i mercati il giorno dopo perdono il 10 per cento ma se non è speculazione questa che cos'è cioè quasi un anno dopo non sono ancora iniziate le negoziazioni cioè hanno iniziato a sedersi ad un tavolo quindi non sappiamo minimamente cosa succederà sappiamo che diciamo lo scenario non è positivo per nessuno dei due contendenti né per la comunità europea né per l'inghilterra nel lungo periodo possiamo dire che tutti che entrambe le parti non ci guadagnano ci perdono da questa rottura dell'alleanza però il giorno dopo il voto di break si cosa è successo niente cosa è successo per giustificare un meno 10 per cento di di quotazione niente cioè e sono anticipazioni su scenari futuri poi chiaramente i giornali scrivono paginate di carta perché devono riempire delle paginate di giornali ma non è successo niente per un anno non è successo niente a causa di brecht che quindi ricordati che nel lungo periodo che ho fatto vedere nel grafico negli ultimi otto anni il mercato americano è cresciuto l'articolo riporta che 30 degli ultimi 35 anni del mercato americano la s p 500 ha avuto un rendimento positivo che ci sono state recessioni ci sono stati periodi di alta inflazione bassa inflazione show politici trump volatilità sui mercati guerre il mercato è cresciuto 30 anni su 35 cioè gli ultimi 30 anni su 35 è sempre cresciuto ha avuto un rendimento positivo ogni anno quindi e dobbiamo avere visioni di lungo periodo coerenti con i nostri obiettivi di investimento e pensare che noi siamo legati all'economia reale se investiamo in azioni siam azionisti se investiamo in obbligazioni stiamo prestando soldi ad una società piuttosto che ha piuttosto che uno stato quindi siamo creditori e questa economia reale ed è questa deve essere alla base della nostra progettazione del portafoglio di investimento quindi se volete informarvi cosa dovete fare beh leggete libri cioè se volete accrescere le vostre competenze leggete libri io su gmail ves punto it e nel consiglio diversi leggete biografie di investitori o di economisti sono molto interessanti leggete libri di economia a me piace molto stiglitz ad esempio che parla delle disuguaglianze sociali del fatto che la classe media è in contrazione un po in tutti i paesi sviluppati oppure leggete dati leggete report dei mercati dati numerici diciamo può essere rischioso perché comunque saremo portati a farci un'opinione ma quantomeno sono numeri e sono i numeri sono più di sono chiaramente sempre interpretabili ma è più difficile interpretare un numero che non un'opinione e quindi in conclusione questa puntata spegnete la tv buttate il sole 24 ore non me ne vogliano gli archi giornalisti del sole 24 ore e rigettate più che potete quello che io chiamo il gossip finanziari ti è piaciuta questa puntata se ti interessa avere maggiori informazioni e dettagli le note di questa puntata vai su www.gds.it slash blog slash 11 come il numero di questo episodio questo è l'episodio numero 11 troverai le informazioni più importanti che ho discusso in questa puntata non è anche i link per poter accedere a dei contenuti aggiuntivi oa completamento che ti possono darti altri spunti per approfondire questo tema se ti e piaciuto a questa puntata ma perché vuoi tenerla solo per te ecco non fare l'egoista quindi condividila con chi pensa e con chi pensi possa beneficiare di queste informazioni quindi se segui il gp show da itunes ti chiedo di iscriverti a podcast proprio su itunes così non ti perderai neanche una puntata e perché no magari fare una recensione al al podcast così da rendere il boom del questo programma più facilmente raggiungibile e a più persone possibili magari consiglialo anche tu se se se lo ritieni importante per questa persona questo è un argomento ad esempio che sono in pochi che che conoscono come interpretare decifrare le notizie che legge sui giornali quindi se lo ritieni importante per un tuo amico condividi questa puntata se segui gb shaw da youtube beh perché non iscriversi al canale così non ti perderai neanche un appuntamento ti verranno li troverai in automatico nelle notifiche troverai una notifica che ti riporterà il fatto che c'è un nuovo episodio la puntata chiaramente la puoi trovare anche su youtube e per domande e suggerimenti scrivimi a info chiocciola gp invest punto it e adesso siamo alla fase dei saluti finali in questa puntata ti ho spiegato come interpretare le notizie finanziarie che trovi sui giornali questa idea ora sono due quindi è poco fa magari il non era corrente di queste informazioni invece adesso abbiamo fatto un passo avanti verso una maggiore consapevolezza del tuo denaro e di come gestire il tuo denaro quindi di come gestire le informazioni che recepisce periodicamente volontariamente o involontariamente attraverso i media quello che devi fare adesso è non lasciare che queste rimangono solo idee ma fa sì che si trasformino in azioni da mettere in pratica anche con piccole abitudini o piccole azioni ma nella vita di tutti i giorni perché ricorda sono i tuoi soldi e deve averne cura quindi abbina cura ciao ea presto da giorgio ci vediamo martedì prossimo per un nuovo episodio del gp show episodio 11 scusate 12 a presto ciao

chiudi
chiudi