Finanza Personale
08/12/2018

Cosa ci limita nell'obiettivo di Smettere di Lavorare

Smetti di essere vittima di banche!

Diventa un Investitore Consapevole con il nostro Piano Strategico!

L'argomento del vivere di rendita prima dell'età pensionabile è stato sviluppato in diversi nostri video, però vedo che è fonte di parecchio interesse da parte del mio pubblico, e quindi ho costantemente nuovi stimoli per produrre nuovi contenuti.
In questo video presento l'ultima miniserie dell'intervista con Francesco Narmenni e al progetto smettere di lavorare.

[TRASCRIZIONE]


l'argomento del vivere di rendita e dello smettere di lavorare prima dell'età pensionabile è un argomento che ormai è già sviluppato parecchio qui sul canale però vedo che comunque è fonte di parecchio interesse da parte del mio pubblico di chi segue GPInvest e quindi può costantemente nuovi stimoli per produrre nuovi contenuti però in questo articolo ha deciso di condividere l'ultimo elemento della serie di questa miniserie dedicata a francesco armeni e al progetto smettere di lavorare è stata un'intervista in tre parti quindi se non hai visto la parte 1 e 2 ti suggerisco di andare a guardare trovi il link qui in alto se invece lei già viste in questo terzo articolo l'ultimo della serie parleremo di come un obiettivo ad esempio quello del vivere di rendita può essere limitato appunto da ragionamenti da considerazioni da idee demotivanti che portano le persone molto spesso a non sfruttare il massimo del loro potenziale nel campo della gestione delle finanze nel campo della crescita personale eccetera quindi guardiamo questa clip questa un pezzo dell'intervista e ci vediamo alla fine del video quindi il il percorso è chiaro diciamo è che cosa hai notato è che anche in questa tua esperienza social chiamiamola così qual è l'aspetto che limita di più le persone una cosa che ho sentito penso fosse uno degli ultimi video che hai fatto era il fatto che viviamo in un sistema che ci spinge a consumare tutti parole povere con concetti che ecco io ti ammiro molto perché riesce a esprimere dei concetti in modo molto pacato molto calmo ma che vanno veramente in profondità e colgono l'essenza di concerti importanti quello secondo me è molto importante fa perché siamo viviamo in un mondo pieno di insegne pubblicitarie cioè c'è un sistema che vuole che consumiamo in america è ancora più estremo cioè con tutto il sistema del debito cioè del credito al consumo sono proprio dei malati di mente infatti la gente fa bancarotta 11 su tra enti non calotta tipo che a parte questo quali altri aspetti seconda per fermano persone che magari hanno lo stesso sogno dal fare un percorso simile a quello che stai che hai fatto tu allora beh innanzitutto si parte da come dici te un problema di mente non mentale un approccio mentale cioè noi viviamo in un mondo dove la produzione la crescita ea ma anche l'arrivismo avere un posto di lavoro importante e l'essere qualcuno che vale no sul che è migliore degli altri eccetera tutti questi questa corsa continua di hu che poi porta una persona contro le a contro l'altra no perché è un continuo scavalcarci per cercare di raggiungere degli obiettivi di ricchezza di prestigio di fama questo è questa idea che abbiamo inculcata nel profondo perché la nostra economia è basata su questo è il primo grandissimo limite cha tu come primissima cosa devi abbandonare completamente il tuo i tuoi bisogni di arrivismo nodi di dimostrare agli altri che sei migliore di avere un sacco di soldi di volere la macchina bella di essere sempre elegante di esser sempre di andare a partire per i tv come fanno i ricchi non queste cose qua di v prima di tutto devi devi cambiare questo tipo di mentalità cioè devi capire che tutto questo non ti serve non ti porta alla felicità e questo è il più grosso ostacolo perché una delle osservazioni più ricorrenti che mi fanno è ma la tua vita è assolutamente orrenda se tu non vai mai ha mangiato una pizza o non hai mai aperti l'aperitivo in fortissimo tra lo spendere i soldi nello spendere i soldi che guadagni per ottenere la felicità ma se mette sul piatto della bilancia la libertà con il picco di acquisti che ti toglie la libertà non vedo molto più grande e noi la prima cosa che le persone nascono a capire ma che a quel tempo poi capiscono è che se tu sei libero non è di bisogno di un area berti l'aperitivo di andare a mangiarti la pizza per essere in qualche modo sentito di quasi  modo bene stai bene sempre perché sei libero la libertà e la felicità no a un certo punto di vista l'altro grandissimo diciamo ostacolo che le persone non riescono a superare è il concetto del denaro è legato con sato del denaro cioè alla l'insicurezza che ti danno il fatto di voler smettere di lavorare che tu sei convinto che il tuo lavoro sia quella cosa è che ti mantiene in vita però non è così di fatto non è così perché la crisi ha dimostrato chiaramente che il momento all'altro tutti possiamo perdere il lavoro e ha dimostrato anche che siamo tutti perfettamente sostituibili non e crediamo di essere essenziali suo posto di lavoro che nessuno se lo porterà via mai ma poi dopo ci sono stati milioni di licenziamenti no è questa se questa è soltanto una sicurezza è solo un'illusione di sicurezza e non solo ma è anche aggravata dal fatto che se come ci sentiamo sicuri nell'avere uno stipendio costante ogni mese allora ci sentiamo anche tranquilli nello spendere solo tutto perché tanto poi mese dopo arriverà e quindi non facciamo nessun tipo di economizzazione del nostro denaro nessun tipo di investimento di finanza personale eccetera è questo qui ci condanna ad un'incertezza che è reale in questo caso ma ciò non è percepita ma è reale e poi dopo quando dobbiamo cambiare la macchina abbiamo dovere correre un finanziamento quando dobbiamo andare in vacanza magari dobbiamo fare addirittura delle rate per portarci la mia incredibile ed è l'opposto esatto di quello che si le persone credono no credono di e quindi questo ostacolo che va abbattuto quando si parla di questi discorsi le persone dicono senza lavoro non mangi no non è vero sempre non è vero che non mangia lavoro riesce a mangiare male ma non è mangiare e perché mangiare nessuno muore muore di fame in europa il problema è non puoi permettere tutte quelle cose che credi che ti servano per essere felice questo è il problema però è molto complicato perché ovviamente nasciamo in un sistema che ci insegna fin da piccoli a correre a fare ad essere in competizione con gli altri ad avere già un percorso che è prestabilito cioè bisogna studiare per carità il sacrosanto studiare però poi bisogna finire gli studi di andare a lavorare e poi bisogna comprarsi la casa bisogna fare il mutu poi bisogna diventare vecchi e poi bisogna prendere la pensione per lui a morire e questo è l'unico modo che tutti quanti conoscono per vivere no il modo di vivere che tutti quanti ritengono l'unico male ma questo non è l'unico modo di vivere e ce l'abbiamo nella testa questo modo di vivere perché ce lo insegnano così ma ma di fatto basta un attimo guardarsi intorno per capire che di fatto si può vivere in modo completamente differenti e questo che questi siano gli ostacoli più grossi da abbattere un altro ostacolo è quello legato al file porsi delle domande cioè le persone difficilmente si pongono delle domande perché mi alzo ogni mattina vado a lavorare perché ok il mio valore cioè io sia una persona migliore se sono migliore nel lavoro c'è un prendi un bidello tengo questo processo si fermassero un attimo a riflettere ma non hanno il tempo di riflettere perché ovviamente si stan è sempre occupati mentalmente intendo massima anche fisicamente però principalmente mentalmente non avendo il tempo di riflettere le persone non si fanno la domanda di base è quella che dovremmo farci tutti cioè sono felice io sono ferite perché lo scopo della vita delle persone dovrebbe essere trasversalmente a qualsiasi religione filosofia dovrebbe essere essere felici se non stiamo a vedere le sere il senso di tutto allora facciamo una vita assolutamente senza senso e se priva di uno scopo no ci domandassimo questo allora capiremo che forse trascorrere 8 10 ore al giorno per tutti i giorni della nostra vita facendo cose che non ci piacciono perché la maggior parte di noi fanno fa lavori che non amano che detesta comandati da dei capi che nons che non stimava che tutti ci lamentiamo dei nostri capi e quelli obbligati a stare con persone che non con cui non vogliamo stare perché di fatto non ci siamo scelti i colleghi non sono tiranno impostino e allora davvero vogliamo passare 30 40 anni così e dopo quando avremo 60 anni ci guarderemo indietro cosa vedremo una vita trascorsa a fare tutto tranne che volevamo fare infelice di fatto tutte le nostre passioni e la nostra attitudine quello che sentiamo dentro la nostra creatività anche che fine ha fatto dove è stata abbiamo fatto per noi no mi ha fatto solo per gli altri come si dice nelle marche c è il cuore ci batte il cuore per un padrone fran altro per nostro padrone tipacci batte il cuore e quindi se le persone arrivassero a questo ragionamento cioè capissero questa cosa ma magari col tempo si possono arrivare a capirlo però ci vuole come ho sempre qualcuno che un po in si min a questa questa cosa metta il germe del blocco anno dopo mette in discussione tutto dice ok avrà adesso come fare questo è l'aspetto importante secondo me è come fare molto spesso è incredibilmente faccio una breve parentesi c'è un'altra cosa che mi ha affascinato appunto trevi un obiettivo è creato un piano e lei raggiunto nel mondo degli investimenti non è diverso perché il mio mondo cioè la gente dice voglio investire per cosa cosa voglio tenere nessuno sa a una risposta subito quindi il punto di partenza è che molte persone sanno cosa non vogliono ma non sanno cosa vogliono quindi noi a quello che dicono e voglio non mi piace questo lavoro che lavoro vuoi fare adesso non lo so ancora un migliore 11 meglio a parte gli scherzi quindi ma come fare se tu hai degli strumenti magari sempre risultato della tua esperienza che domanda e farsi per capire quali sono i propri valori subito il signore il piano hai creato il tuo ognuno può creare proprio con diversi target diversi obiettivi diversi orizzonti temporali però come fare a guardarsi da trovare e a farsi le domande giuste guarda secondo me secondo me ci sono 222 step essenziali il primo step è quello di prima di tutto capire esattamente quello che vogliamo non importa come come do come lo vogliamo questo secondo step come lo realizziamo ma prima capiamo esattamente quello che vogliamo e realizziamo che quello che vogliamo in questo momento non sarà quello che vorremmo sempre intanto cominciamo adesso cominciamo adesso a capire quello che vogliamo adesso e io faccio così quando ho bisogno di riflettere e l'ho fatto anche per molto tempo quando prima di iniziare il mio percorso eccetera mi alzo la mattina presto e sto nel più totale silenzio e li penso penso cosa voglio cosa vorrei fare dove vorrei essere in questo momento cosa che mi farebbe sentire bene e quello è quella cosa che secondo me bisogna fare per seguire no quando lo ha stabilito e scusa scusa oppure lo penso ci penso spesso quando vado a correre perché lì la mente e libera assolutamente libera e anche a matera presto appunto con sé silenzio non c'è nessuno che ci disturba e il contesto serve a questo non c'è serve a non avere nessun tipo di input che ti qualche modo un influente nordisti distragga ecco prima cosa questo allora lì nel silenzio della pace capisce assolutamente cos'è quello di cui hai bisogno lo capisce quando l'hai capito allora devi cominciare a farti le domande giuste e cioè dirsi l'obiettivo ad esempio l'obiettivo voglia diventare ricco non è un obiettivo per che cosa vuol dire ricco vuol dire avere un milione di euro vuol dire avere 20 milioni di euro vuol dire vere delle rendite automatiche che ti permettono di guadagnare un tocco ogni mese 4t parliamo di un delitto presente no è normale che mai i fatti forse le domande giuste allora una buona volta che ti sei posta la domanda giusta dice ok allora io stavo alessandro sempre del ricco anche se è un po fuori luogo va bene ok se l'obiettivo è voglio guadagnare un milione di euro allora ok allora adesso preparato un piano prova di naro milioni di euro un piano vuol dire un obiettivo finale zucchero dvd in svariati obiettivi intermedi che hanno delle scadenze fine se rispetti le singole scadenze e rispetti singoli obiettivi nel nel medio periodo poi sul lungo periodo tra i titoli che sia cambiare vita che si andare a vivere all'estero che sognare un milione di euro che sia così però e questo no è l'approccio scientifico il sogno assolutamente questo questo mi incuriosisce questa che è cioè c'è chi a questo modo di ragionare per obiettivi e schematico e che non ce l'ha quindi questa è una cosa che hai imparato è perduto percorso formativo professionale come che o magari ti sei accorto che ti mancava e quindi lei studiato com'è che ha in questo modo di ragionare che è l'unico che ti permette di raggiungere obiettivi di questo tipo allora sì c'è luca e luglio anche secondo me è l'unico perché altrimenti lasciate tutto che sia il caso o no di stile ma il caso non non porta molto lontano di solito allora è dunque io l'ho l'ho questa mentalità perché i miei studi sono studi scientifici cioè io ho fatto che lo scientifico poi fatto fisica e poi sono beni quindi o poi sempre questa impronta mentale è così dritta però io ritengo che le persone che davvero la formazione scientifica sia essenziale da questo punto di vista esco consiglio veramente a tutti di far fare ai propri figli il liceo perché nel liceo dove ci sono le materie come la fisica la matematica le biologia e le scienze in generale l'astronomia sono materie dove insegna non ho questo tipo di approccio mentale alle cose cioè quello che viene definito in generale il metodo scientifico che poi viene declinato in varie in varie varie materie tra la filosofia essenziale in questo punto di vista per aprire la mente quindi secondo me deriva da questo è l'approccio e c'è bisogno c'è bisogno di applicarlo alla vita quotidiana per raggiungere gli obiettivi non solo sei un grande obiettivo ma anche piccoli obiettivi anche più proibitivi di risparmi sulle scelte anche sulle scelte quotidiane invece di lasciare che sia il caso le parole scelte e questo tipo rado ad essere padrone della tua vita in generale non è più il caso quindi cambiare abitudini se cambiare anche le ho letto quest'estate the power of libro sulle abitudini modo famose negli stati uniti e noi spesso siamo vittima di abitudini tipo molto spesso la gente perché già nello stesso posto quando va in ufficio oppure meglio va in palestra mette la faccia nella stesso armadietto e poi ti incazzi secondo il criterio bar ma dietro cioè siamo vittima di automatismi che la nostra mente degli avere perché siamo impazzisce non puoi valutare tutte le volte dove parcheggiare e fare delle analisi quindi gli automatismi e le abitudini ti permettono di semplificare e alleggeriscono il carico sulla solamente però molto spesso magari sei abituato a devono essere presenti che sono sono non ti permettono di arrivare dove vuoi arrivare quindi questo percorso immagino sia da fare ora questa valutazione sia da fare per rimettere in discussione un po tutto poi definisce uno standard una nuova regola e la seguì in modo indefinito ma ora mi trovo perfettamente d'accordo e faccio lo faccio spesso l'esempio del caffè che tra l'altro è il primo post che ho messo in assoluto sul mio blog è ancora tutto e oggi a distanza di anni lo porto come esempio il caffè è un'abitudine le persone dicono io non mi sveglio senza caffè e ne bevono 45 al giorno magari al bar e al bar costa un euro né ore 20 è una cattiva abitudine perché alla fine del mese è speso 60 50 60 euro per una per per niente non so quanti millilitri di liquido al al giorno e tipo ti porta è però però è un'abitudine cattiva perché non ha un senso perché se ci pensi fino a 14 anni 15 anni sedici anni ha vissuto benissimo senza caffè ma che non ti svegliavi la mattina no eppure ad un certo punto è diventata un'abitudine immancabile allora è questa non è questo è questo il punto dell'abitudine dire un attimo questa cosa che sto facendo è che la faccio per così per inerzia perché mi hanno detto che bisogna fare in questa inerzia sono perfettamente d'accordo quindi poi ci sta o ti piace ci può essere ti piace caffè che lo prende però è chiaro che molto c'è un esempio su un inconto talmente piccolo che molta gente ma infine in america lo chiamano il latte far molta gente in realtà la un cappuccino costa da starbucks costa 4 dollari quindi solo di 4 dollari al giorno c'è gente che non hanno spendete non so 1.500 dollari cappuccino cioè delle cose allucinanti però è l'abitudine chiesi sacco corpo delle persone a non mettere in discussione quello che sta facendo solo che a fruire di c'è già da un lato come dice tu vincolato sul lavoro perché dei vincoli dall'altro 6 vincolato nelle spese che non è il conai controllo di niente fondamentalmente natori quindi mai un non ai curdi non assolutamente ok molto lapo territorio interessate alla fine mese che non hai non è abbastanza soldi che non riesce a pagare le cose di base e non capisci perché no lì ci ha maledetto governo maledetto maretta economia i padroni ma in realtà però si è giocato 10 gratta e vinci si è bevuto 66 70 caffè o 100 caffè ai compratori fioretti stato avverte l'aperitivo è stato fuori due volte a cena e ok fa parte della vita sociale però la libertà passa anche attraverso la rinuncia di queste cose mandorino tra l'altro qualche parte non ho niente a te lo dico dopo dai money money poi pure ok abbiamo allora per chi magari non ti conosce non ha visto altri video diciamo abbiamo sviscerato adeguatamente il processo di consapevolezza definizione di un piano tagli delle spese e definizioni di un budget di spesa mensile nel mio caso di 500 euro bene come ti è sembrato secondo me sono spunti molto interessanti e ritengo che siano incredibilmente complementari con quella che è la filosofia di gestione delle finanze personali che promuoviamo sul canale chip investa se ti interessano questi argomenti vuoi capire come trasformare questi concetti e queste queste idee che sono promosse da smettere di lavorare ma anche dal nostro canale in un piano finanziario allora abbiamo degli altri contenuti che ti suggeriamo di visionare qui in alto puoi trovare l'intera playlist del canale GPInveste in cui parliamo dell'obiettivo di vivere di rendita.

chiudi
chiudi