Pensione
22/09/2018

Calcolo pensione Inps: ecco come funziona!

Smetti di essere vittima di banche!

Diventa un Investitore Consapevole con il nostro Piano Strategico!

Hai mai sentito parlare dei tre pilastri della previdenza no cosa sono nessun problema che lo spiego in questo articolo!

 

[TRASCRIZIONE]


La situazione previdenziale possiamo dirlo è un gran casino si parla di tre pilastri della previdenza, inps, casse previdenziali e il bello è che nessuno ci spiega come funzioni questo meccanismo il nostro sistema formativo e scolastico dà per scontato che noi comuni cittadini conosciamo a menadito questo sistema e soprattutto sappiamo come muoverci all'interno di questo sistema il problema è che non è così il sistema è abbastanza complicato ma per questo ho deciso di fare questo articolo in particolare ho parlato di questo tema durante una serie di conferenze che ho tenuto a metà giugno all'interno del gruppo facebook gip investe community ecco perché ti sto coinvolgendo e ti sto suggerendo di venirci a trovare perché sono state conferenze gratuite ma di grande interesse in cui parlavo proprio del sistema previdenziale e oggi ho deciso di condividere con te proprio una pillola di quella presentazione in cui parla proprio dei tre pilastri della previdenza quali sono i pilastri su cui possiamo contare dal punto di vista statale e quali sono i pilastri su cui abbiamo una responsabilità diretta che sono in secondo e il terzo pilastro. 

Secondo messaggio che ti voglio mandare ma la pensione mela darà lo stato giusto o la mia cassa nel caso sia un professionista un ingegnere un commercialista eccetera lì perché appunto e come vedremo adesso il sistema si è diventato molto più complesso rispetto a dieci anni venti anni fa quando mio padre andata in pensione mio padre ha versato sempre all'inps e ha incassato sempre all'inps molto semplice perché aveva una pensione che gli permetteva di mantenere inalterato il tenore di vita come ti spiegherò a breve quindi di fatto lui ha dovuto gestire un unico interlocutore per tutto quello che era il suo reddito in in in eta pensione in età di pensionamento in realtà quello che sta succedendo è che ad oggi la la previdenza si poggia su tre pilastri sulla previdenza pubblica obbligatoria quindi se sei dipendente su i contributi che versi e che ti vengono prelevati automaticamente dallo stipendio ogni mese appunto poi c'è un secondo tassello che sono i fondi pensione e un terzo tassello che è la previdenza integrativa individuale quindi ad esempio un portafoglio di investimento che posso avere costruito io autonomamente eccetera quindi un'iniziativa personale se per caso hai ricevuto una delle buste arancioni che sta mandando tito boeri e l'inps e i suoi colleghi dell'inps a diverse generazioni di italiani so che ad esempio chi è vicino ai 40 anni dovrebbe aver ricevuto questa famosa busta arancione in cui ti viene spiegato qual è il tuo tasso di sostituzione che cos'è il tasso di sostituzione altro non è che un nas con una simulazione di quello che sarà il rapporto tra il tuo reddito pensionistico e il tuo ultimo reddito da lavoratore facciamo un esempio numerico percepisce un reddito giusto per fare i conti pari ed è molto più semplice ipotizziamo tu abbia uno stipendio annuo di 100 mila euro è molto elevato siamo tutti consapevoli ma così facciamo presto a calcolare le percentuali lo stipendio lui il tuo ultimo stipendio quando andrà in pensione 100 mila euro ipotizziamo l'inps stimi nella tua pensione nella pensione di cui avrai diritto un ammontare di 70mila euro 70.000 diviso 100.000 fa 70 per cento questo è il tuo tasso di sostituzione ed è un numero che cambia da persona a persona in base alla sua storia contributi e alle regole pensionistiche che sono in vigore per per il suo caso perché se tu sei una persona magari attorno ai 55 60 anni hai una buona fetta di sistema retributivo che contribuisce alla generazione del tuo reddito pensionistico se invece sei e se sei un giovane di 25 anni e tu sei cento per cento sistema contributivo quindi il tuo calcolo è fatto con regole diverse quindi come dicevo prima è il tasso di sostituzione ad esempio è nel caso torniamo ai numeri un po più umani 1.600 euro di reddito da pensione su 2.000 euro degli ultimo reddito da lavoro fanno sì che il tasso di sostituzione sia ad esempio 80 per cento però c'è un gap il gap la differenza tra questi due redditi quindi dal giorno 1 in cui tu sarai in pensione tu non avrai più 2 mila euro di entrate ma tu ne avrai solo 1.600 quindi ti mancheranno 400 euro allora la domanda è ma quanto costa la mia vita posso permettermi di vivere con 400 con 400 euro in meno al mese e vivere con 1.600 euro al mese e questa è una domanda che ognuno a cui union ognuno di noi deve trovare una risposta ed è diversa da persona a persona il punto è che questi squilibri del sistema previdenziale di cui ti parlavo prima stanno portando ad una progressiva riduzione del tasso di sostituzione quindi cosa vuol dire che soprattutto nel caso ad esempio del del lavoratore autonomo e deve contribuire sul secondo il terzo pilastro che abbiamo visto prima quindi utilizzare di fondi pensione oppure risparmiare mettendo i soldi nel materasso chiamiamolo terzo pilastro in realtà emma il materasso il sistema molto poco efficace per accantonare denaro oppure investirli e investirli in qualunque strumento finanziario sia coerente con questo progetto e di investimento che a quello di avere una rendita finanziaria in pensione quindi come si colma il gap quindi una persona si rivolge a noi e chiede ci chiede mi dici con quanto andrò in pensione questo è il mio strato conto previdenziale dimmi quanto gap devo devo colmare quindi si ottiene l'estratto conto previdenziale si guarda quello che è il tenore di vita odierno e si fa una proiezione di quello che sarà il tenore di vita futuro si confronta il tasso di sostituzione che mi darà l'inps con quello che è invece un tenore di vita minimo che con cui io posso continuare avere una qualità della vita soddisfacente ed eventualmente si valuta quanta rendita devo integrare quindi ci sono vari modi per colmare il gap in parte l'ho già anticipato prima e ci sono fondi pensione fondi individuali di previdenza investimenti diretti e di fatto quello che è l'aspetto importante del secondo tassello di questa presentazione che voglio che tu capisca è che è un mix di strumenti devi decidere come gestire questa complessità se qualcosa che intendi imparare autonomamente oppure rivolgersi ad un consulente su certi aspetti ritengo che sia possibile gestire autonomamente queste queste tematiche ad esempio la gestione di un portafoglio di investimento ritengo che si possa fare in autonomia della ragione per cui in questa settimana stiamo lanciando gb investa academy perché ritengo che si può ci siano nozioni su come investire in modo efficace modo efficiente che si possano imparare e quindi nulla ti vieta di fare in autonomia per quanto si parla invece di fiscalità dei vari strumenti finanziari scegliere se puntare su un fondo pensione piuttosto che un portafoglio di investimento ti suggerisco di entrare molto dettagliatamente nella materia e dedicarci parecchio tempo personalmente giusto per farti capire la complessità della cosa visto che io non credo a teorie prefabbricate e come dire ea stereotipi che vivono invece che vigor sono particolarmente diffusi nel mondo della finanza come ad esempio fondo pensione uguale vantaggio fiscale si dipende dipende va verificato caso per caso per riuscire a dare alla nostra clientela delle risposte numeriche che dipendono caso per caso abbiamo elaborato una serie di strumenti di calcolo che hanno richiesto qualche mese di lavoro perché la fiscalità e diversa tra fiscalità di prodotti finanziari fiscalità invece personale dal lavoratore quindi bisogna avere competenze di natura fiscale competenze di natura finanziaria e fare una valutazione e il confronto mele con mele efficace analitico e razionale non è così facile quindi o sei veramente appassionato della materia e non so come tu possa essere appassionato di materie fiscali però a parte gli scherzi e se non hai questa predisposizione o il tempo da dedicare il suggerimento di rivolgersi ad un professionista e appunto ti facevo l'esempio che la diatriba tfr fondi pensione è tutt'altro che facile da response non ha una risposta facile che va bene per tutti dipende da caso per caso dipende dal reddito da stime che bisogna fare sui rendimenti dei mercati sull'inflazione da una serie di scenari e questo è qualcosa è l'esempio che ti facevo prima quindi qualcosa che è difficile da valutare in autonomia

Questi erano i tre pilastri tutto chiaro per molte persone queste sono autentiche banalità ecco per altre persone magari se nessuno ti ha mai parlato di questi temi sono veramente concerti nuovi mi piacerebbe sapere come hai trovato questi contenuti e le idee espresse nell'articolo e sarei anche curioso di sapere qual è la tua conoscenza su queste tematiche quindi scrivimi un commento qui sotto il punto importante dell'articolo che hai appena visto è che questi tre pilastri non sono facilissimi da gestire in autonomia o meglio come puoi capire la tua rendita previdenziale complessiva specialmente se sei un giovane e sai che dovrà integrare con il secondo e il terzo pilastro ecco la tua rendita previdenziale dipenderà da tutti questi tre pilastri e quindi quello che ti suggerisco di fare per poter prendere decisioni consapevoli è innanzitutto approfondire queste tematiche è sicuramente lo stai già facendo perché stai guardando questo articolo su youtube però deve approfondire non solo a livello qualitativo ma devi anche avere dei numeri che supportino le tue scelte quanto devolvere sul secondo pilastro quanto sul terzo pilastro è alla base di queste scelte ci sono delle decisioni di carattere finanziario e fiscale in alternativa se non sei in grado di gestire tu questa complessità il mio suggerimento è quello di rivolgersi ad un esperto perché queste non sono tematiche facilmente gestibili se tu non hai il tempo da dedicare alla formazione soprattutto perché trovare informazioni rilevanti in un tempo ragionevole per nella giornata è fatta comunque di 24 ore è quanto mai difficile oggi molto spesso da fuori sul web trovi molte informazioni ma queste magari sono afflitte da un conflitto di interesse perché là fuori c'è qualcuno che ti vuole vendere un fondo pensione chi vuole vendere un altro strumento finanziario e quindi non sai mai quale la purezza chiamiamola così delle informazioni che potresti trovare quindi qualunque sia la tua strategia di studiare autonomamente rivolgerti ad un consulente il mio suggerimento è sempre quello di trovare informazioni rivolgersi a dei professionisti indipendenti che possono darti appunto informazioni know how oppure una consulenza nel tour esclusivo interesse.

 

Vuoi vedere un'intera lezione totalmente gratuita su questo argomento? Guarda il video: "Come costruire la tua pensione minimizzando i tuoi sacrifici finanziari" . Lo trovi alla pagina: https://www.gpinvest.it/pensione

chiudi
chiudi