Pensione
08/02/2017

Calcolo della pensione: puoi fregartene di risparmio e investimenti?

Smetti di essere vittima di banche!

Diventa un Investitore Consapevole con il nostro Piano Strategico!

Sai che col sistema contributivo andrai in pensione molto tardi e con una pensione che sarà una percentuale dell'ultimo stipendio?

Ora che lo sai risparmia e investi.

Sfrutta il tempo a disposizione!


Tito Boeri è il direttore dell'Inps e per me è veramente un grande.

Qualcuno potrebbe sostenere che sta facendo semplicemente il suo lavoro, ma da quello che leggo apprezzo molto il modo in cui si pone. Se leggi i giornali ti sarà capitato di notare i suoi disperati appelli in cui invita la classe politica a riformare il sistema pensionistico, che ad oggi è profondamente iniquo, ingiusto.

Si stima che la classe 1980, c'è chi quest'anno compie 37 anni andrà in pensione a circa 75 anni con un reddito che equivale a circa 60% dell'ultimo stipendio percepito.

Ti ricordo che tra noi vivono dei personaggi chiamati "baby pensionati" che sono andati in pensione a 40 anni. Quindi c'è chi è andato in pensione a 40 anni e chi ci andrà a 75.

Ah, ecco perché è ingiusto.

Non so a voi ma a me questo scenario fa rabbrividire. Al di là del fatto che è un abominio, un caso di disuguaglianza intergenerazionale che grida vendetta, stando così le cose non si può non correre ai ripari.

Cioè se non corri ai ripari sei un pazzo, o semplicemente devi abituarti all'idea di ridimensionare fortemente il tuo stile di vita quando andrai in pensione.

Il calcolo è molto semplice, se oggi guadagni 30.000 € all'anno, il costo della tua vita, cioè la somma di tutte le spese che ha in un anno equivale a 25.000 €, domani con una pensione al 60% avrai introiti per soli 18.000 €. 18.000 è il 60 per cento di 30.000. Ma se le tue spese sono sempre 25.000 € all'anno, ecco vedi che c'è un problema.

Quindi i casi sono due:

1) o riduci le tue spese da 25.000 a 18.000 oppure

2) trovi il modo di compensare questo reddito mancante con ricavi di altro tipo.

Escludendo soluzioni illegali, la soluzione più semplice è quella di prelevare reddito da un portafoglio di investimento.

La classe 1980 che include il sottoscritto, ha davanti a sé ancora circa una trentina di anni di lavoro, ha quindi molto tempo davanti a sé.

Il tempo è il nostro principale asset, il nostro principale patrimonio.

Non dobbiamo sprecarlo! Dobbiamo avviare il prima possibile un processo automatico, costituito di due fasi:

1) risparmio

2) investo

Risparmio, investono e così via. Se non ci pensi tu non sperare che ci penserà qualcun altro, perché purtroppo no risparmi, no investimenti, no party.

chiudi
chiudi