Investimento
22/06/2018

Bitcoin e criptovalute: cosa fare se hai perso il momento giusto per investire soldi?

Smetti di essere vittima di banche!

Diventa un Investitore Consapevole con il nostro Piano Strategico!

Ma ti rendi conto di quanti soldi potresti avere se avessi comprato Bitcoin nel 2013 quando costavano circa 100$?

Oppure a inizio 2017 quando costavano circa 1.000$?

Tanti...avresti fatto tanti soldi!

Bene, in questo articolo ti spiego come gestire uno dei principali errori che commette chi investe chiamato FOMO (fear of missing out) la paura di perdere un’opportunità d’investimento.

 

 

 

Bitcoin e Criptovalute: la posizione di GPinvest!

 

Ho già scritto un paio di articoli in cui parlo di criptovalute e bitcoin e ti spiego perché, a mio modesto parere, non si possano considerare un investimento, ma pura speculazione al pari della compravendita di altre valute. Non sono investimento, ma una semplice scommessa sul futuro andamento dei cambi e dell’evoluzione delle monete digitali, e infine non sono un investimento perché nessuno sa quale sia il vero valore delle cripto. Tante idee, ma nessuna certezza  Queste mie opinioni, che si basano sui principi di investimento che ho imparato leggendo i libri del più importante analista finanziario mai esistito: l’americano Benjamin Graham, nonché mentore di quel’investitore da 4 soldi chiamato Warren Buffett, mi sono valse insulti e contestazioni da tutta la comunità cripto in un articolo di qualche mese fa. Io gli darei un'occhiata. 

Questo articolo, che ad oggi è il più visto del mio canale youtube con oltre 7-8.000 visualizzazioni, è stato pubblicato all'incirca a novembre 2017. Bitcoin era già diventato un trend topic, un argomento di cui si parlava anche in fila al supermercato e nonostante in quel periodo valesse già  2-3000$ circa e io nel mio articolo ne sconsigliavo l’acquisto. Il problema è che oggi, e sto scrivendo l'articolo il 20 giugno 2018, bitcoin vale circa 6500$ e quindi i meno finanziariamente acculturati, con tono polemico potrebbero dire: “bei consigli che Dai! Dalla data del tuo articolo ad oggi chi ha investito in Bitcoin ha raddoppiato il capitale.”

E come potrei replicare io, che ha ragione.

Giusto?

Sbagliato!

Ed ecco perché ritengo che sia molto importante ripensare con una certa periodicità le ragioni per cui decidiamo di lasciare una fantomatica opportunità d’investimento. Perché il nostro obiettivo è evitare di ritrovarci vittima del FOMO: fear of missing out,  cioè l'ansia e il disagio che si prova per avere perso un'opportunità di investimento. Questo è uno dei principali errori che le persone commettono, e che possiamo catalogare nel nostro personalissimo manuale di Finanza comportamentale come comportamento spinto dalla pura avidità. Del tipo: “lui guadagna e io no”!

 

Vedere altre persone che guadagnano  da un investimento che consapevolmente o inconsapevolmente abbiamo deciso di scartare,  ci provoca forte disagio. Siccome nessuno ama rimanere in situazioni di disagio a lungo, ma al contrario si fa il possibile per cercare di uscirne, ecco che molte persone decidono di agire rinnegare le decisioni prese, comprare “perché questa è la vilta buona, me lo sento!”. Risultato? Si commettono errori che dobbiamo evitare!!

Dopotutto pensaci: puoi prendere decisioni finanziariamente valide se sei spinto dall’avidità? No!

Fammi sapere nei commenti se ti sei mai sentito in questa situazione.

 

Chiarito questo vediamo cosa è successo negli ultimi mesi sul fronte criptovalute, e in particolare alla principale criptovaluta: il bitcoin.

PREZZO BITCOIN

 

Dalla data del mio primo articolo il prezzo di un Bitcoin è continuato a salire fino all'incredibile cifra di 19000 dollari circa. Il picco è stato toccato più o meno a metà dicembre, da allora il prezzo è sceso fino all'attuale valore di circa 6500 $.Quindi, dal momento che i numeri che vedi su un grafico sono la rappresentazione dei prezzi a cui sono stati scambiati Bitcoin in un dato giorno, significa che la fuori c'è chi ha comprato un Bitcoin a 19000 dollari. Se questo fantomatico investitore possiede ancora oggi i bitcoin comprati a metà dicembre ha In pancia una perdita di oltre il 60%.

mmmm…. Parliamo ancora di un valido investimento? Non saprei ...

 

Questa è sicuramente una lezione dura da imparare per chi si è avvicinato a Bitcoin pensando di fare soldi facili,  magari senza alcuna conoscenza finanziaria e snobbando tutti quei noiosi consulenti finanziari che lo intimavano di prestare attenzione.

 

Negli ultimi sei, nove mesi, dalla data del mio ultimo articolo, ci state sono un sacco di notizie interessanti sul tema cripto che potrebbero comunque invogliarti a comprarne un paio. Alcune notizie sono positive altre meno. Partiamo dalle negative:

 

Qualche giorno fa un Exchange sud coreano di criptovalute, che per i profani è  un sito in cui ci si scambiano valute virtuali, è stato hackerato. In parole povere degli hacker sono riuscito ad impossessarsi di un valore di criptovalute pari a circa 40 milioni di dollari, scaricando il tutto su una chiavetta USB. 

EXCHANGE KOREA

No scherzo, questo l’ho aggiunto io,...da qualche ricerca su Google leggo  che nell'ultimo anno parecchi Exchange sono stati hackerati. Possiamo dire che questa specie di “assalto alla diligenza” dei giorni nostri non è stato né il primo caso né sarà l'ultimo. Per tutti quelli che non si fidano delle banche e invece preferiscono i sistemi decentralizzati, ecco spiegato brevemente perché la vecchia data banca alla fine non è male.

 

Un'altra notizie interessante: in Vietnam 32000 persone sono state coinvolte in un gigantesco schema Ponzi su base criptovalute. In parole povere, c’era chi prometteva rendimenti fino al 40% al mese operando su criptovalute. I promotori di questa iniziativa truffaldina sono riusciti  creare una gigantesca truffa da circa 600 milioni di dollari.

VIETNAM PONZI

Il tema delle ico, cioè la quotazione di nuove valute digitali, è particolarmente  discusso e all'ordine del giorno. È di qualche mese fa la decisione dei più importanti social network del mondo di bandire la promozione di nuove offerte di pubblico acquisto di criptovalute.

FACEBOOK ICO

 

Dal sito di Facebook si legge proprio che l'obiettivo è quello non promuovere iniziative finanziare poco trasparenti e potenzialmente a rischio per gli utenti.  Ottimo… buono a sapersi.

FACEBOOK ICO 2

 

Passiamo ora alle notizie positive:

Il rapper Fifty Cents, che qualche anno fa aveva dichiarato bancarotta bruciando un patrimonio di qualche decina di milioni di dollari.

50 CENT POVERO

 

si è ritrovato nuovamente ricco perché ha trovato in una chiavetta USB dimenticata da qualche parte un gruzzoletto di Bitcoin che aveva ricevuto in donazione da un fan.  Questa manciata di bite, ha un valore ad oggi pari a circa 8 milioni di dollari, cifra che gli permette di riprendersi lo status di milionario.  Chiamala fortuna!

50 CENT RICCO

Se dopo questa carrellata di notizie, che a parte alcune grottesche sono per lo più negative, non riesci a resistere alla tentazione di comprare criptovalute allora probabilmente sei vittima dell’ errore comportamentale chiamato fear of missing out.

Sogni proprio di diventare il nuovo Erik Finnman, uno dei tanti teenager diventati milionari grazie alle cripto, e l’ansia di perdere il treno in partenza per criptolandia ti sta divorando. Se sei in questa situazione il mio suggerimento è quello di fermarsi un attimo e ragionare.

TEENAGER MILIONARIO

 

Facciamolo insieme! Allora: perchè dovresti comprare una criptovaluta?

È cambiata la natura dell'operazione? È per caso diventato un investimento? No, era ed è rimasta pura speculazione, e adesso con un crollo da 19000 a 6500$  hai potuto anche apprezzarne gli effetti distruttivi.

 

Il fatto che il treno delle cripto sia partito non è un problema. Di opportunità per investire in modo profittevole ce ne sono ogni giorno. Sottolineo investire e non speculare. Chissa perchè l’occasione per speculare è sempre solo oggi e se la perdi c’è chi sostiene che non ne avrai altre. Solitamente questo avvertimento arriva sempre da chi ti propone l'operazione e che guadagna se tu sali a bordo.

 

Devi tenere sotto controllo eventuali comportamenti o pensieri spinti dall’avidità.

L’avidità infatti è il principale nemico di chi investe, e non curarti di chi si è arricchito (per ora) con un metodo, o con una operazione speculativa che tu hai deciso di scartare. Personalmente ricevo quotidianamente commenti al mio famoso articolo su bitcoin su quanto sia stato stupido a suggerire di non investire in bitcoin quando valeva $2000. Ma questo fa parte del gioco di scrivere articoli e non me ne preoccupo.

Il punto è che per me, che sono un investitore, una criptovaluta non è un investimento e io ne sto alla larga qualunque sia il prezzo. Se per questo non lo ritengo neanche una valida moneta per fare pagamenti viste le oscillazioni di prezzo nell'arco di pochi mesi.

Che valga 2000$, 10000 o 100.000$ per me è no, non ci metto i miei soldi! E ti suggerisco di fare lo stesso.

Quindi cosa facciamo adesso?

Assolutamente niente!

Controlliamo il nostro piano finanziario, e se non ne hai uno ti suggerisco di farlo! Vediamo se siamo in linea con quanto abbiamo previsto per il raggiungimento dei nostri obiettivi ed eventualmente cerchiamo di risparmiare di più o migliorare l’efficacia del nostro investimento tagliando costi e commissioni inutili o diversificando di più. Insomma lavoriamo su ciò che possiamo controllare: il nostro piano finanziario. Se non ne hai uno GPInvest può aiutarti a farlo.

 

chiudi
chiudi